La sessualità in età matura

La sessualità in età matura

Ho scelto di parlare di sessualità in età matura perchè, contrariamente al dire comune, la vita dopo la menopausa può essere ancora molto generosa con noi donne ! Gli anni che seguono la menopausa aprono alla seconda metà della vita nel quale si va delineando la trasformazione del concetto di sessualità. Per accettare questo cambiamento però è necessario ascoltarsi, orientarsi interiormente verso un’altra direzione. Questo è un processo interiore e molto profondo nella vita di una donna. Solo così potrà gustare l’arte di imparare ad invecchiare senza essere sopraffatte da una sensazione di inadeguatezza.

COSA CAMBIA REALMENTE PER LA SESSUALITÀ IN ETÀ MATURA?

Immaginiamo gli anni che trascorrono tra il primo ciclo e la menopausa….il primo intorno ai 10/12 anni. La seconda intorno ai 50/52. Facendo un breve conto 40 anni di fertilità e 40 circa di fertilità differente. Con la menopausa avviene una rottura con la “vecchia forma”. Il nostro corpo cambia, insieme alla esigenze verso le nuove relazioni ,specialmente quella con ilpartner. Qui è facile trovate una vita sessuale stereotipata oramai da anni che potrebbe non essere più donte di felicità.

QUI INSORGONO I PRIMI PROBLEMI…

Molte donne infatti scelgono di interrompere le relazioni se quest’ultime non si adattano ai nuovi riti sessuali meno pulsionali. A complicare il tutto, cambiamenti fisici legati alle caratteristiche sessuali. Tutto ciò viene,nella nostra società, interpretato sempre e solo come decadenza rispetto ad un modello classico giovanile.

Inoltre lo stereotipo dell’uomo sessualmente sempre disponibile non facilita nella donna un ascolto di sè privo di condizionamenti.

Anni di storia infatti hanno raccontato di donne che invecchiando “sfioriscono” e uomini invece che “maturano“.

https://cuoremamma.it/

Francesca

Lascia un commento