La moxibustione è una tecnica della medicina tradizionale cinese che ha lo scopo di invitare il bimbo podalico a girarsi a testa in giù, la posizione più fisiologica per il parto. Può accadere che verso le ultime settimane di gravidanza il feto non abbia ancora assunto questa posizione. Solitamente un bimbo podalico potrebbe girarsi fino alla 32sima/ 34sima settimana di gravidanza, ma quando questo non succede possiamo gentilmente invitarlo a farlo dalla 35sima settimana in poi attraverso la moxibustione. 

La moxibustione é una tecnica completamente priva di rischi e indolore e si basa sul riscaldamento del punto V67 (corrispondente all’estremità esterna del letto ungueale dei mignoli del piede) attraverso un sigaro di artemisia, pianta medicinale, la quale combustione stimola un punto della vescica collegato con l’utero. Questa stimolazione induce il nascituro ad effettuare il rivolgimento. La seduta ha una durata di 15 minuti a piede previa valutazione energetica della futura mamma da parte dell’ostetrica.

Le sedute di moxibustione vengono concordate insieme ai genitori a seconda delle loro necessità e possono essere svolte sia presso la nostra sede a Zagarolo sia a domicilio su tutta Roma e castelli romani.

Per qualsiasi domanda puoi contattarci https://cuoremamma.it/contatti/