LABORATORI PER BAMBINI

I laboratori verranno gestiti da noi e da professionisti esperti in altri settori. I laboratori gestiti da noi saranno manuali e avranno come obiettivi:

  • Stimolare la creatività
  • Creare la ‘’ magia della condivisione’’ tra il genitore e il bambino
  • Sviluppare la motricità fine
  • Sviluppare la coordinazione oculo-manuale.

Ci saranno poi altri laboratori come:

  • Yoga: Lo Yoga è un’antica disciplina che reca innumerevoli benefici sia a livello fisico che emotivo.

 Ecco perché l’attività, proposta fin dalla più tenera età, garantisce al bambino una crescita consapevole ed equilibrata.

Al centro delle lezioni è posta la componente ludica che consente al bambino di assorbire principi come il rispetto, l’ascolto, la non violenza, celati nelle storie che accompagnano i bambini alla scoperta delle posizioni degli animali.

Lo yoga per i più piccoli rappresenta uno strumento utile per imparare, conoscere il proprio corpo, i suoi limiti e le sue possibilità.

Ecco che tutto fluisce con un ritmo più lento, a ritmo del cuore, i bambini inconsciamente creano un clima magico, dedicato all’ascolto del respiro.

 

“Gli antichi indiani scoprirono così che era facile fare più cose insieme, ma la cosa difficile era farne una sola: respirare e basta”

  • Inglese: Dai due ai quattro anni tutti i bambini sono dei potenziali poliglotti, dal momento che il loro cervello è in grado di costruire e fissare le strutture di base del linguaggio e di varie lingue, assimilare e riprodurre suoni che porteranno alla trasformazione dell’apparato fonatorio, acquisire lessico e conservarlo grazie alla formazione continua di connessioni neuronali e allo sviluppo del pensiero logico. Tuttavia, i metodi tradizionali di insegnamento della lingua inglese non sono adeguati per un pubblico così giovane. L’approccio ideale dovrebbe essere incentrato sulla musicalità della lingua.Poiché i bimbi non sanno leggere ma apprendono attraverso l’ascolto o le immagini, bisogna privilegiare le filastrocche, le canzoni, i cartoni animati. In poche parole, s’impara giocando